CORREZIONI ESTETICHE

DELLA GENGIVA E MUCOSA ORO-LABIALE

“ ESTETICA ROSA “


Alcuni cenni di anatomia fanno comprendere meglio la natura di questa tecnica dell’odontoiatria estetica.
I denti sono sostenuti e stabilizzati nell’osso per mezzo di micro legamenti che uniscono la superficie con la radice del dente e le pareti della cavità ossea che accoglie la radice (alveolo).

 

 

La gengiva ricopre l’osso e parte del dente lasciando esposta la corona del dente. Inoltre essa seguendo un andamento festonato determina la formazione di piccole forme troncoconiche rosa fra gli spazi interdentali dei denti dette papille.

Questa gengiva è dura e resistente ai traumi masticatori, contribuisce al rivestimento, alla protezione dell’osso e colletto dei denti, ha un aspetto a buccia d’arancia e viene chiamata gengiva aderente per distinguersi da quella priva di resistenza ai traumi di colore rosso scuro che riveste le guance e labbra detta mucosa orale.


Il sorriso è dato da questi 2 componenti essenziali : I denti ( detto sorriso bianco) e le gengive (detto sorriso rosa). Un bel sorriso è dato dalle giuste proporzioni tra l’estetica rosa ( dovuta alle gengive ) e l’estetica bianca (dovuto ai denti).

 

 

 

La perdita dell’armonia di forme tra questi due componenti estetici porta ad inestetismi a volte molto gravi:

1) caso di sorriso gengivale (Gummy smile) ossia prevalenza della gengiva aderente,rispetto ai denti come nel caso delle ipertrofie gengivali.

 

In questo caso il trattamento consiste:

nell’utilizzo di faccette o corone di dimensioni maggiori a quelle dei denti da rivestire e/o nella rimozione (in un unico intervento) della gengiva in eccesso che copre parte della corona del dente, mantenendo l’aspetto festonato e ridando la giusta esposizione del bianco dei denti rispetto al rosa gengivale. Questa condizione evita l’insorgere, di eventuali patologie infiammatorie gengivali che possono sopraggiungere con uno stato così predisponente.

 

2) Caso di sorriso dentale (white smile) cioè prevalenza della capacità dentale come ad esempio nel caso di recessioni gengivali singole e multiple.

 

Anche questi casi vengono trattati con la chirurgia parodontale in unico intervento ricorrendo al riposizionamento della gengiva in senso coronale quando possibile o in casi più gravi ricorrere anche all’utilizzo di innesti di gengiva autologa prelevata dal palato.

3) caso di retrazione ossea e gengivale parziale dovuta a cause infiammatorie e post-estrattive.

E’ stato necessario l’utilizzo di protesi fissa sui denti con gengiva finta per restituire lo spazio creato dalla retrazione ossea e gengivale  

 

 

4) caso di retrazione ossea e gengivale generalizzata a tutta l’arcata dentaria.

Si interviene mediante l’apposizione di protesi fissa su impianti con l’utilizzo di gengiva finta generalizzata per restituire lo spazio mancante e per garantire sempre il giusto rapporto di rosa e bianco.

 

 


5)
Angiomi ed epulidi gengivali e labiali
Gli angiomi orali sono forme patologiche benigne che interessano vasi arteriosi linfatici. Si presentano come macchie e protuberanze violacee asintomatiche che se stimolate da traumi possono sanguinare molto.

 

Le cause non sono ancora ben identificate e sono tuttora motivo di ricerca. La localizzazione è soprattutto nelle labbra, lingua e guance.

 

La terapia d’elezione (usata nel centro) è la LASER terapia che con una sola applicazione favorisce la regressione spontanea dell’angioma in pochi giorni con il perfetto recupero dei tessuti mucosi, cutanei e dell’estetica del sorriso.

 Appena effettuata terapia LASER                                                         10 giorni dopo terapia LASER



Le epulidi (dette anche granulomi piogenici parodontali) sono delle iperplasie reattive gengivali che hanno una forma generalmente peduncolata rotondeggiante dello stesso colore della gengiva.


La causa di questa iperplasia è multifattoriale: presenza di tartaro e placca che determinano gengiviti e parodontiti, alterazioni di fisiologici cicli bio-ormonali (gravidanza-mestruazioni), assunzione di farmaci come pillole anticoncezionali, farmaci ipertensivi, antiepilettici e immunosoppressori. Si localizzano tipicamente nella mucosa orale, nella gengiva libera e aderente portando a numerosi inestetismi del sorriso.

 

Terapia di tipo chirurgico con escissione della iperplasia per mezzo di bisturi e toilette chirurgica di radici e osso alveolare adiacente (utilizzo alternativo anche del laser, crioterapia e elettro-ablativa).

 

 

6) Caso di iperplasia idiopatica della mucosa orale perilabiale con evidenti inestetismi del sorriso.

 

La soluzione è di tipo chirurgico con rimozione (escissione) della mucosa in eccesso in una sola seduta oppure più conservativa con l’utilizzo del laser.

 

 

7) caso di tatuaggio d’amalgama, cioè un area di colore grigio o nera della gengiva aderente o della mucosa libera causata da minuscole particelle di amalgama penetrate nello spessore della gengiva in seguito a trattamenti odontoiatrici precedenti.


Lesione asintomatica, non progredisce ma molto antiestetica. Risoluzione chirurgica con bisturi ( una seduta ) o con laser più conservativo ( con trattamenti ripetuti ).

 

Dove siamo

Ci trovate presso gli Studi Medici Polispecialistici all'interno del Centro Commerciale L'Aquilone, a L'Aquila.
 
 
laquilone
 

Contatti

 Centro di Implantologia Dentale Dr. Marco Parravano S.r.l. - S.t.p. Via    Campo di Pile snc c/o  Centro Commerciale L’Aquilone, 67100 L’Aquila

 Call Center: +39 (0)862 40 40 60

 Urgenze: +39 334 6284306

 Email: info@implantologialaquila.it

 Pec: implantologialaquila@pec.it

   Prenota la tua prima visita gratuita